Le mie uscite astronomiche

Le mie uscite astronomiche


Un piccolo star party...

Un mese di aprile piovoso come da tradizione ci ha caricato abbastanza da cogliere l'occasione di un fine settimana con previsioni del tempo ottime, anche se la luna era in fase gi avanzata.

Per me la voglia era doppia, perch non avevo ancora avuto occasione di sperimentare il riduttore di focale per Takahashi.

Cos mi sono dileguato dall'ufficio nel primo pomeriggio, ho caricato all'inverosimile l'auto (ho portato anche la Vixen per fare qualche foto a cortissima focale) e alle 17 ero al Vaccera, che mi ha accolto con un leggero venticello.

Il prato del rifugio era quasi completamente sgombro ma inaccessibile alle auto per cui ci siamo sistemati nella piazzola in cemento.

Speravo in una compagnia numerosa ma l'affluenza stata veramente da record: Io, Gianfranco, Massimo, Davide, Antonio e Leonardo la nostra pattuglia, a cui si sono aggiunti quattro appassionati che incontriamo saltuariamente, e pi altri due ritardatari.

Ho cominciato subito a montare e ho dovuto lavorare sodo: portare due montature veramente da masochisti!

Nonostante la preparazione meticolosa ho scoperto solo alla fine che mi mancava un adattatore USB-seriale, ma fortunatamente mi corso in aiuto Davide che mi ha prestato sia l'adattatore che il PC.

Dopo cena il venticello scemato fino a lasciare una calma piatta totale che faceva sperare in un buon seeing e in effetti un'occhiata alla luna col RC di Leonardo non lasciava dubbi: sembrava scolpita, generosa di dettagli e del tutto immobile; e ancora non era buio. Anche la trasparenza era ottima: la luna non presentava alcun alone.

Il seeing rimasto ottimo per tutta la notte e ce ne siamo accorti dai valori di correzione nell'inseguimento: io sono arrivato a valori di RMS prossimi a 0,1".

L'ultima parte della notte, senza luna, ci ha regalato un cielo spettacolare che abbiamo sfruttato fino all'ultimo minuto.

Ho impacchettato le montature e sono andato a dormire alle 5.

Nikon D70 - Sigma 8mm f3.5 @ f5 - 28 pose da 120s

L'indomani la truppa si ricomposta con me, Enrico, Leonardo e Giuliano (guest star con montatura e tubo nuovi). Stesso copione del giorno precedente: brezza (anche sostenuta) di giorno, calma piatta al tramonto, e seeing da urlo. Solo che verso le 23 il seeing improvvisamente peggiorato molto, per poi riprendersi lentamente a notte inoltrata. La trasparenza non era quella della notte precedente: la luna presentava un alone di parecchi gradi e la via lattea si staccava appena anche a luna tramontata. Cos ho deciso di riprendere solo planetarie brillanti ( stata un'ottima decisione) e sono andato a dormire alle 6.

Alla prossima!


Torna indietro

Home